Potatura

 

 

Albero agli stadi 1, 2, 3 e 4

1

a) Stadi di sviluppo 1-2-3-4
I rami bassi sfuggono alla dominanza apicale e si ramificano sul modo epitono: i più bassi muoiono e si estinguono. L’unità architettonica è limitata alla parte alta dell’albero
b) schematizzazione di una potatura di formazione di un albero agli stadi 3 e 4.
1- ripristino e rinforzo della freccia
2- potatura di indebolimento del ramo con taglio di ritorno su ramo corto
3- potatura di rinforzo per eliminazione delle forche, sopprimendo l’asse principale e conservando il ramo ipotono
4- risalita della chioma per soppressione dei rami più bassi
5- rinforzo del tronco mediante soppressione di un ramo troppo vigoroso
c) reazione alla potatura

Albero allo stadio 5 e 6

2

a) Stadio 5
La freccia è ancora visibile ma non è più effettivamente dominante: le ramificazioni sottostanti si raddrizzano e costituiscono delle reiterazioni a ramificazione isotona. La ricostituzione della freccia non è più possibile.
b) Stadio 6
il fenomeno della reiterazione si moltiplica e si generalizza a tutto l’albero. Ogni ramo reitera successivamente numerose volte
c) schematizzazione di una potatura di alleggerimento su un tiglio allo stadio 6
Le operazioni rappresentate debbono essere realizzate in due operazioni distanziate fra loro più anni.
1- selezione dei rami portanti sul tronco
2- selezione dei rami ipotoni su una ramificazione portante
3- eliminazione della biforcazione su isotono o su epitono

Albero allo stadio 7

3

a) schema dell’albero allo stadio 7
i rami si rinnovano per epitonia: la crescita principale è trasferita dall’asse principale al ramo epitono, poi poi ad una ramificazione epitona della precedente e così via. I vecchi assi ora in posizione inferiore sono progressivamente eliminati naturalmente
b) schematizzazione di una potatura di rinnovamento su una quercia allo stadio 7
Le operazioni rappresentate possono essere realizzate in 2 operazioni spaziate fra loro di più anni. Le frecce indicano i principali punti di reazione
1- soppressione delle biforcazioni delle estremità dei rami portanti della chioma eliminando l’asse a vantaggio dell’epitono
2- soppressione dei vecchi ipotoni
3- selezione fra gli epitoni
c) reazione alla potatura

Albero allo stadio 8

4

a) Schema di un albero allo stadio 8
Questo stadio è essenzialmente caratterizzato dalla perdita generale di vigore provocata da un deterioramento programmato dell’apparato radicale.
b) Schematizzazione di una potatura di mantenimanto su un tiglio allo stadio 8
1- Soppressione del legno morto
2- Eliminazione della biforcazione a beneficio di un epitono nel caso di un albero meccanicamente forte
3- riduzione della chioma nel caso di un albero che presenta debolezze meccaniche

Albero allo stadio 9 e 10

5

a) schema di un albero allo stadio 9
si tratta dello stadio ben conosciuto dell’abbassamento della cima
b) schematizzazione di una potatura di riduzione della chioma su un platano allo stadio 9
1- soppressione del legno morto
2- ritorno su un rinnovamento (reiterazione) epitonico forte
3- soppressione della ramificazione iniziale a vantaggio di un rinnovamento
4- selezione dei rinnmovamenti su una reiterazione importante
5- diradamento dei rinnovamenti (reiterazioni) importanti
c) reazione alla potatura
d) schema di un albero allo stadio 10
A questo stadio giungono solo individui eccezionali. Ogni rigetto è in relazione con un insieme neoformato di radici in collegamento con una colonna cambiale di tronco.

Terminologia

Tree Climbing:

Il tree climbing è una tecnica di arrampicata in sicurezza su gli alberi mediante l’uso di imbrachi e corde che consente una grande mobilità e rapidità di movimenti all’interno della chioma. Inoltre con il tree climbing si possono potare piante ubicate in luoghi non raggiungibili con piattaforme aeree.

treecl-01

Capitozzatura:

Il capitozzo distrugge la dignità dell’albero. Molti vogliono veder i propri alberi capitozzati perchè ritengono di ridurre il rischio di eventuale schiantamento oppure perché desiderano eliminare i rami che nascondono il paesaggio. Ironia della sorte il capitozzo rende gli alberi più pericolosi e i nuovi succhioni che si sviluppano dopo l’intervento, il più delle volte, diventano più alti della vegetazione precedente. Quando si rende necessaria la capitozzatura significa che è ora di piantare nuovi alberi a è portamento maturo più ridotto.

capit-04

 

Potatura di formazione:

Riguarda piante giovani e mira a correggere le eventuali malformazioni presenti nella chioma allo scopo di formare una impalcatura dei rami vigorosa e regolare: eliminare rami mal disposti, ravvicinati e con corteccia inclusa.

Potatura all’impianto:

La potatura all’impianto riguarda solo le radici delle piante a radice nuda e in base alle recenti acquisizioni in materia si ritiene invece inutile se non dannosa la potatura o il raccorciamento di rami subito dopo il trapianto, in quanto sottrae alla pianta preziose energie di riserva.

Rimonda o Pulizia:

Questo tipo di potatura indica tutti gli interventi praticati sulla pianta mirati all’eliminazione delle parti secche (probabile focolaio di malattie funginee) e riduzione del valore estetico, eliminazione di rami deboli e disordinati, poloni e succhioni.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Menù difesa delle Piante. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...